collaboratore

«Siete diventati una sorta di "avatar" presente con gratitudine nei miei pensieri». Il saluto di Fulvio Scaparro ai lettori del «Messaggero».

30 Novembre 2019 | di