Adriano Fabris e Ivan Maffeis (a cura di)

Di terra e di cielo

Manuale di comunicazione per seminaristi e animatori
03 Febbraio 2018 | Recensione di
Di terra e di cielo. Manuale di comunicazione  per seminaristi e animatori.
Scheda del libro
San Paolo
2017
€ 10,00

Comunicare è già di per sé una bella scommessa. Figuriamoci comunicare qualcosa di inafferrabile e complesso come la fede… Gli autori di questo bel libro, però, non si lasciano scoraggiare e, alternando letture storico-sociali a indicazioni concrete, compongono un prezioso sussidio per chi si accinge a svolgere attività pastorale oggi, in piena era digitale. «I mondi della comunicazione hanno realizzato un ambiente che abitiamo senza soluzione di continuità nel lavoro, nello studio, nel tempo libero» scrivono Fabris e Maffeis nell’introduzione.

«Sono parole e gesti, immagini e suoni, esperienze reali e occasioni virtuali, fra i quali ci muoviamo con familiarità; una familiarità che rischia di farci dimenticare come, per vivere in maniera buona all’interno di questi mondi della comunicazione, la competenza tecnica non basti. Ancora una volta – continuano gli autori –, è questione di educazione e formazione. Non sempre ne siamo consapevoli: alla disinvoltura con cui usiamo i vari dispositivi – smartphone, computer, apparati multimediali – non sempre corrisponde la conoscenza di un alfabeto appropriato».

La tecnologia e il progresso, dunque, significano molto. Ma è l’elemento umano che fa la differenza. Parafrasando papa Francesco, «solo chi comunica mettendo in gioco se stesso può rappresentare un punto di riferimento». Da qui la necessità di investire anima e corpo nella trasmissione di contenuti, la voglia di «metterci la faccia» in vista di un bene superiore e condiviso.

«Il nostro abitare dev’essere responsabile – si legge ancora nel manuale –, nella consapevolezza che la comunicazione che realizza non si riduce a un tramite strumentale fra gli esseri umani, ma chiama in gioco una questione più ampia: una questione “di terra e di cielo”, come suggerisce il titolo di questo libro». Proprio in tale prospettiva la Chiesa svolge una missione preziosa: battere ogni strada «pur di raggiungere l’uomo con la proposta di una buona notizia che è in grado di cambiargli la vita, dandole pienezza». Il cammino è segnato, non resta che (leggere e) percorrerlo. 

Data di aggiornamento: 03 Febbraio 2018