27 Maggio 2020

Lontani eppure vicini, in cammino con sant’Antonio

Quest’anno, a causa del Coronavirus, il cammino di sant’Antonio si prospetta molto diverso dai precedenti... La proposta dei frati del Santo per vivere un personalissimo pellegrinaggio nel weekend di Pentecoste.
In cammino

© piola666 / iStock / Getty Images Plus

Cari amici, si avvicina la grande festa di sant’Antonio di Padova (13 giugno), il giovane frate venerato in tutto il mondo e di cui si commemora quest’anno la vocazione francescana, la sua scelta di aderire agli ideali del poverello di Assisi (1220). Come da tradizione, nell’ultimo weekend di maggio, noi frati davamo il via alle celebrazioni in suo onore con «Il cammino di sant’Antonio».

Pellegrini sui passi del Santo

Si tratta di un pellegrinaggio di 25 Km a piedi nella notte, ripercorrendo in tal modo l’ultimo tratto di strada intrapresa dal Santo, ormai morente, da Camposampiero a Padova (13 giugno 1231). Più di un migliaio di pellegrini, provenienti da diverse regioni italiane come dall’estero, era solito parteciparvi, vivendo insieme un’intera notte di passi condivisi, di preghiere e canti, di confidenze e gesti fraterni. Un’esperienza sempre emozionante e commovente che si concludeva, tra molta stanchezza e tantissima gioia, alla tomba di Antonio in Basilica.

Fantasia e creatività francescana

Come altre iniziative, anche questa ha dovuto necessariamente essere annullata a causa della recente pandemia. Subito però, ci siamo chiesti come poter vivere e riproporre ugualmente questo appuntamento così bello, rispettando da un lato tutte le norme di sicurezza, e, nel contempo, come riuscire ad esprimere la nostra devozione al Santo, facendoci ancora pellegrini sui suoi passi. La fantasia e la creatività tipicamente francescana ci hanno così suggerito un modo inedito per rivivere «Il cammino di sant’Antonio». Una proposta che ci auguriamo possa vedere l’adesione di tutti i suoi devoti e soprattutto di tanti giovani, per sentirci ancora uniti e insieme, anche se distanti.

In cammino: lontani, ma vicini

In concreto invitiamo ciascuno, nel prossimo weekend di Pentecoste, tra sabato 30 e domenica 31 maggio 2020, a vivere singolarmente e nella propria terra, un piccolo pellegrinaggio, un personalissimo «cammino di sant’Antonio». I social e i nuovi mezzi di comunicazione ci aiuteranno poi a «riunire virtualmente» i percorsi intrapresi, così da farne un unico grande pellegrinaggio. In tal modo, anche se distanti e separati, pur se di svariate provenienze e forse stranieri, anche se su strade e tracciati differenti, potremo ancora sentirci in comunione e partecipi di un’unica storia, seguendo i passi del Santo.

Istruzioni utili

Ecco alcune semplici istruzioni per vivere al meglio questa esperienza.

•          Scegli una meta:

Si tratta di individuare prima di tutto una chiesa o un capitello, un santuario o una croce verso cui dirigersi. È importante che la meta sia raggiungibile a piedi, vicino alla propria casa, nella propria terra o contrada. Molto bello sarebbe, ma non obbligatorio, potersi recare ad un luogo antoniano o riuscire a venerare un’immagine di sant’Antonio. Ciascuno faccia il proprio pellegrinaggio a piedi, rispettando fedelmente le norme di sicurezza e il distanziamento sociale; dunque non è il caso di organizzare gruppi!

•          Prega con noi:

Il cammino dovrà naturalmente prendere il via e concludersi con una preghiera. Sul sito https://www.fragiovani.org/eventi/conantonioincammino/ sarà possibile trovare una semplice traccia da utilizzare. Lungo il tragitto, il Santo Rosario potrà essere, invece, l’umile e potente intercessione per qualche difficile realtà o persona in particolare bisogno, offrendo per esse anche la fatica e la stanchezza della strada.

•          Condividi una foto:

Tutti i pellegrini sono invitati a scattare una fotografia e a pubblicarla come «storia» su Instagram con l’hastag #conAntonioIncammino e i tag @centrofrancescanogiovani e @vocazionefrancescana. Sarà un modo alquanto attuale e giovanile per mettere in comunione immagini, volti, luoghi e sentimenti vissuti.

•          Indica i km percorsi:

Attendiamo dai pellegrini anche l’indicazione dei chilometri percorsi. Il nostro sogno è di sommare, infatti, i vari tragitti per arrivare all’obiettivo di almeno 800 km e così celebrare simpaticamente gli 800 anni della Vocazione di Sant’Antonio (1220 -2020)! Noi frati poi ri-condivideremo le storie di tutti sui nostri canali social, aggiornando il conteggio totale dei km percorsi da ciascuno. Negli 800 anni dalla vocazione francescana di sant’Antonio, riusciremo a mettere insieme 800 km? La sfida è aperta!

W sant’Antonio

Cari amici, ci auguriamo di cuore che questa iniziativa vi possa interessare e coinvolgere così come sta appassionando anche noi. Potremo, infatti, grazie a sant’Antonio, rivivere la bella esperienza del pellegrinaggio a piedi ed essere finalmente ancora molto vicini, anche se molti distanti fra noi, seguendo i suoi passi verso il Signore Gesù. W sant’Antonio! Buon Cammino!

fra Alberto (fra.alberto@davide.it)

 

Info:

https://www.fragiovani.org/eventi/conantonioincammino/

https://www.vocazionefrancescana.org/

http://www.ilcamminodisantantonio.org/ita/home.asp

Data di aggiornamento: 27 Maggio 2020
Lascia un commento