Ciak bioetica

a cura di Paolo Marino Cattorini

L’etica si nutre di racconti. Il cinema ti porta dentro storie mai viste, e ti invita a prendere posizione: sei pro, oppure contro? Agiresti così, anche tu?  Oppure scriveresti un’altra trama? Ascoltare emozioni, esprimere pensieri, prendersi cura delle persone. Questo è il training, che ogni buon film ti propone. La narrazione cinematografica  incrocia fra loro diverse immagini di bene: visioni di vita più o meno riuscita, dilemmi biografici, figure di liberazione.

Qual è oggi il ruolo di un medico? Curare le malattie o rifare l'uomo? Indagine a ritmo di thriller sul sistema sportivo, americano e non solo, e su un mestiere in prima linea.

15 Settembre 2016 | di

New York, inizio ‘900, ospedale Knickerbocker (detto «The Knick») di Harlem. Attesa media di vita: 47 anni. Il dr. Thackery è stanco, bruciato da un carico lavorativo devastante e dall’ambizione di escogitare approcci tecnici nuovi.

09 Agosto 2016 | di

Il film «Good Kill» del regista Andrew Niccol denuncia l’alienazione e la follia della guerra moderna in cui la tecnologia trasforma ideali, sentimenti e sofferenze in una sorta di videogioco dove vita e morte diventano solo un dato statistico.

11 Luglio 2016 | di

Ex Machina (Stati Uniti, Gran Bretagna 2014) è un film drammatico, di fantascienza, che esplora i grandi temi del vivere. Ma apre anche a profonde riflessioni sull'intelligenza artificiale.

03 Giugno 2016 | di

In un ipotetico presente, una legge consente ai genitori di ragazzi con disturbi comportamentali di farli internare senza bisogno di particolari autorizzazioni. Mommy (Francia, Canada 2014) racconta i dilemmi di una madre e del figlio sedicenne.

18 Maggio 2016 | di

In una società che trasforma i single in animali, un uomo si ribella al sistema, salvo poi innamorarsi di una fuggitiva come lui. In «The lobster» morale familiare ed etica procreativa si fondono con il tema della manipolazione dei corpi.

14 Aprile 2016 | di

Pagine